domenica 1 aprile 2007

Destre

PER CHI POSSONO VOTARE "LORO"

"... Giuliani [Rudolph Giuliani, ex sindaco di New York e probabilmente il candidato Repubblicano alle prossime elezioni presidenziali] si è sempre dichiarato in favore dell'aborto, del matrimonio gay e di più rigidi controlli sul possesso delle armi mentre si è spesso scagliato contro la censura"

L'Espresso, 30 marzo, pag. 101



PER CHI POSSIAMO VOTARE "NOI"

ROMA - E' ufficiale: la Casa delle libertà ha stipulato un accordo programmatico con Alternativa sociale, la formazione politica di Alessandra Mussolini, Roberto Fiore e Adriano Tilgher. Lo annuncia in conferenza stampa Silvio Berlusconi, con a fianco la nipote del Duce. Un'alleanza programmatica, dice il premier, "che permetterà alla Cdl di ampliare i propri consensi". In cambio As - che non candiderà nessuno dei tre leader - ottiene per il momento un'insperata visibilità che fa dire ad Alessandra Mussolini di aver scelto il Polo "contro la deriva comunista e zapaterista che mina l'istituto fondamentale della società, la famiglia". In politica, aggiunge, "bisogna anche essere realisti, e puntare a quello che, per me, è la cosa più importante: avere il mio simbolo all'interno di una coalizione che, con questa legge elettorale, mi consente di avere voce in capitolo".

www.repubblica.it, 1 Aprile


Esponenti della destra liberale ad un convegno su Adam Smith


2 commenti:

Marco ha detto...

Ironico ma stridente questo paragone... forse io sono un po' troppo negativo ma verebbe da dire: "povera Italia!".
Certo non è facile muoversi all'interno del panorama politico italiano: entrambi i poli sono allo sbando... non so per colpa di chi o di cosa! Certo non ho dubbi sulla scelta meno peggio ma per arrivare al meglio manca ancora molta strada...
Io, onestamente, temo sempre di più (non solo in Italia) un ritorno ad un nazionalismo antico e terribile ma sempre in aguato tra i popoli e nei paesi in bilico tra gravi problemi e squilibri sociali, e classe politica inerte di fronte a tutto questo!
Spero che le cose cambino ma ricordiamo che in Francia l'estrema destra è andata al ballottaggio presidenziale... forse che non possa succedere anche in Italia qualcosa del genere!
...anche se non avrei mai creduto di poterlo pensare: fortunati gli stati uniti che hanno un'alternativa seria (sembrerebbe) ai democratici!
Tutta colpa della nostra tendenza a seguire la demagogia e non delle proposte e delle idee concrete e serie!

dreand ha detto...

Non sono a favore del "Grande centro", ma in Italia mi fa orrore che partiti di centro-destra e centro-sinistra ricorrarno al voto delle fasce più esterne.