lunedì 14 maggio 2007

Rappresentazione grafica del conflitto di interessi di Mister B.

Mediaet compra la casa di produzione televisiva Endemol, la quale ha nel suo portfolio i maggiori successi della Rai, tipo "Affari tuoi" o "Che tempo che fa". In questo modo, il conflitto di interessi ha raggiunto un livello di dimensioni galattiche. Ecco una breve rappresentazione grafica di quanto è successo di modo che anche i meno pratici di tv (ovvero i diregenti del centro-sinistra e i lettori del Giornale) possano capirci qualcosa e non prendere per buone tutte le stronzate che diranno Adriano Sofri e Giuliano Ferrara...


1) è il leader di e quindi ha consiglieri in

2) è il padrone di che è la concorrente di

3) I successi della sono format della che ora è di


4)Ecco come l'ha presa la Rai: (la Rai è davanti, Berluconi dietro)

3 commenti:

minimè ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
minimè ha detto...

Uso notevole delle immagini.
Linguagggio diretto, preciso. In sostanza sferzante.
Degno di nota il fatto che la socità che ha venduto Endemol è la medesima ditta che sta per comprarsi Telecom, una parte almeno.
Insomma: uno per uno non fa male a nessuno. Tranne che agli italiani

dreand ha detto...

Aggiungerei che i reality della RAI di questi ultimi tempi, per la maggior parte flop, spianano la strada dell'auditel a Mediaset.

e ancora.
Petruccioli, presidente d'amministrazione Rai in quota Ds, dopo aver criticato i reality e aver dichiarato di voler bloccarne la produzione, ha dovuto cedere alle esternazioni degli altri consiglieri, quelli di centro-destra, ampiamente a favore dei reality.

e ancora.
Il ricambio che dovrebbe esserci nel CDA Rai in seguito al cambio di governo ancora non c'è stato e la sola volontà di attuarlo viene vista dai membri della CdL come un attentato alla libertà d'espressione.